CTR Nitro-Fueled

CTR Nitro-Fueled: intervista al direttore creativo Thomas Wilson

Sebbene la voce si sia particolarmente gonfiata nei giorni scorsi, è stato solo durante i Video Game Awards che il remake di Crash Team Racing ha avuto la sua presentazione ufficiale. Sottotitolato “Nitro-Fueled” per enfatizzare la spinta tecnica rispetto al gioco originale, il titolo sviluppato da Beenox promette un’autentica esperienza di gioco per un pubblico desideroso di competere nel karting nell’universo di Crash Bandicoot. Prima delle VGA, siamo stati in grado di parlare con Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore dello studio, per saperne di più sulla genesi del progetto.

Nonostante le generazioni di console rilasciate dal suo arrivo nel 1999, Crash Team Racing è amatissimo nei forum e nelle community. I giocatori chiedono spesso il suo ritorno e l’arrivo di Crash Bandicoot tramite la N.Sane Trilogy alimentò ancora di più le voglie.

Sono felice di riportare in vita questo gioco. Crash Team Racing è stato rilasciato 20 anni fa, quando ho iniziato la mia carriera nell’industria dei videogiochi. Ci ho giocato molto perché era un buon gioco di kart. Uno dei suoi segni distintivi, oltre a svolgersi ovviamente nel mondo di Crash, era la modalità “Avventura”. Era qualcosa di unico nel suo genere: avere una campagna da solista in un gioco di kart, era così creativo e originale. Questo è ciò che mi salta subito in testa quando penso a Crash Team Racing. A parte questo, direi la qualità dell’esecuzione. CTR è un grande gioco di kart su cui ho passato molto tempo semplicemente perché era ben fatto ed era molto divertente. La meccanica della derapata era anche unica perché richiedeva abilità nell’uso di entrambi i grilletti dorsali. Durante la guida, non era qualcosa di automatico, dovevi imparare a slittare e più imparavi, meglio uscivi. Questo è ciò che ha reso Crash Team Racing un gioco speciale.
Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore di Beenox

È lo studio Beenox del Quebec ad essere responsabile della rinascita di Crash Team Racing. Il team, che appartiene ad Activision, ha precedentemente lavorato a Skylanders Superchargers Racing.
Il risultato ha indubbiamente permesso al gigante americano di vedere in Beenox uno studio in grado di riportare in vita CTR.

Direi che la buona notizia di lavorare su SuperChargers Racing è che ci ha dato un’esperienza nei giochi di corse. È stato d’aiuto? Probabilmente, ma soprattutto, abbiamo tutte le abilità e la passione per creare un remake di Crash Team Racing, dato che siamo grandi fan del gioco originale. Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore di Beenox

Crash Team Racing Nitro-Fueled è il Crash Team Racing pubblicato nel 1999, rifatto da zero, con una nuova grafica, personaggi completamente rimodellati e piste aggiornate.I personaggi, i kart e i luoghi dell’intramontabile gioco originale rimangono.Lo studio ha rigiocato il gioco originale oltre a leggere le varie opinioni dei fan sui forum, per prepararsi allo sviluppo?

OVVIAMENTE, LA PRIMA COSA DA FARE È RIGIOCARE IL GIOCO ORIGINALE SU PSONE E COMPLETARLO AL 101%. DEVI RIPETERE, COMPLETARE TUTTO, AVERE LA COMPRENSIONE DI CIÒ CHE RENDE IL GIOCO COSÌ DIVERTENTE. TUTTI IN STUDIO HANNO RIGIOCATO IL GIOCO ORIGINALE. QUESTO È IMPORTANTE QUANDO SI FA UN LAVORO DI RIMASTERIZZAZIONE COME QUESTO, E CIÒ SIGNIFICA, OVVIAMENTE, FARE DELLE RICERCHE SU INTERNET, LEGGERE QUELLO CHE DICE LA COMMUNITY, QUALI SONO LE ASPETTATIVE. CIÒ CHE È VERAMENTE IMPORTANTE PER NOI È L’AUTENTICITÀ. È IMPORTANTE PRESTARE ATTENZIONE AL SENTIMENTO GENERALE 20 ANNI DOPO, SPECIALMENTE QUANDO RIPORTI UN GIOCO TANTO APPREZZATO. THOMAS WILSON, DIRETTORE CREATIVO E CO-DIRETTORE DI BEENOX


Fare l’annuncio dello sviluppo pubblicamente porterà inevitabilmente qualche pressione sulle spalle degli sviluppatori, che devono trovare il giusto equilibrio tra le novità da apportare e la fedeltà assoluta. Riportare un gioco amato dai fan può essere rischioso e adattarsi ai codici di oggi può essere difficile.

Direi divertente, piuttosto che difficile. Certo, c’è sempre una parte della sfida poiché c’è un gap tecnologico di 20 anni. Stiamo migliorando la grafica con ambienti ricchi rispetto a quelli su PSOne e ci stiamo attrezzando per dare più personalità ai personaggi, poiché ora abbiamo i rig completi per i protagonisti. E ovviamente, abbiamo l’online: ciò che il gioco originale non aveva. Era una cosa logica da infondere nel gioco per modellare l’esperienza. L’intero aspetto online e il divertimento dei giochi con schermo diviso sono davvero importanti. L’online è una vera novità e vogliamo iniettare più personalità possibile. È davvero un gioco di corse basato sui suoi protagonisti. Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore di Beenox

Anche le modalità di gioco dell’episodio del 1999 tornano per questa nuova versione. Di fronte alla moda dei remake, abbiamo chiesto a Thomas Wilson se lo studio non avrebbe preferito lavorare su un Crash Team Racing completamente nuovo.

Ad essere onesti, quando penso al gioco di base, penso che sia il preferito dai fan. Quando si guarda a ciò che è stato fatto con altri titoli rimasterizzati come Spyro Reignited Trilogy… Mi piace. Personalmente, sono stato molto felice quando ho avuto modo di lavorare sul gioco, e penso che Crash Team Racing meriti essere rimasterizzato perché era un titolo sacro. Sono felice di portare questo gioco nelle mani della gente, a una generazione che potrebbe non averlo conosciuto per la prima volta. Sono come un bambino per l’eccitazione.Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore di BeenoxA

Activision ricorda che per qualsiasi persona che prenderà la “Nitros Oxide Edition”, avrà immediatamente sbloccato Nitros Oxide, l’alieno più famoso della galassia. Il personaggio non era giocabile prima, dobbiamo necessariamente mettere in discussione le sue caratteristiche e la sua velocità promessa rispetto al resto del roster?

Devo ammettere che sono felice di avere Nitros Oxide come personaggio giocabile per la prima volta in Crash Team Racing. Non posso rivelare ulteriori dettagli sulle sue caratteristiche, sarei troppo spaventato dal fatto che arrivasse sulla Terra per prenderne il controllo. Ciò che conta è sapere che sarà giocabile. Penso che coloro che sono fan di Nitros Oxide saranno lieti di sapere che possono giocare con lui preordinando l’edizione digitale deluxe. Coloro che non acquisteranno la Nitros Oxide Edition potranno sbloccarlo completando la modalità avventura. Thomas Wilson, direttore creativo e co-direttore di Beenox

Crash Team Racing Nitro-Fueled, sviluppato da Beenox , è atteso per il 21 giugno 2019 su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Il titolo dovrebbe essere disponibile al prezzo di 39,99€ per l’edizione standard, e 59,99€ per l’Edizione Nitros Oxide (che presenta Nitros Oxide come personaggio immediatamente giocabile, il suo Hovercraft, e delle skin per personaggi diversi). Anche la PlayStation 4 Pro e Xbox One X sono menzionate, anche se non conosciamo attualmente la natura dei miglioramenti apportati in queste versioni.

Articoli correlati

Beenox rimborserà per gli oggetti acquistati dal Pit Stop, sbloccabili anche dalla barra Nitro

FAKKIUZ

Crash e Spyro brand di punta per Activision

FAKKIUZ

Tema The Race Is On per PS4

FAKKIUZ
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com